Ricerca semplice documenti
Abbonati al feed RSS 2.0
Ufficio SOL

Servizio Orienta Lavoro
Sede: Via XXIV Maggio, 18 Piacenza
Tel. 0523.459780 - fax 0523-459757

Responsabile: Alberto Zucconi
per contattarci:  pc_sol@er.cgil.it


Il SOL, Servizio Orienta Lavoro, è parte importante del Sistema dei Servizi della CGIL.
Lo scenario che osserviamo e viviamo quotidianamente è profondamente mutato ed influenzato da numerosi fattori sia di natura economica che giuridica che sociale.
A ciò si accompagnano nuovi rischi e nuove modalità di svolgimento della vita professionale dell’individuo.
Il SOL si inserisce in questo contesto per “facilitare” chi è alla ricerca di un lavoro. L’attività del SOL è molto ampia e comprende: l’informazione sui percorsi formativi e di riqualificazione per i giovani in cerca di lavoro, per i disoccupati e per coloro che intendono riqualificarsi; la realizzazione di interventi per la ricerca attiva di un’occupazione o di un’attività di formazione; sostegni pratici per la costruzione di un progetto professionale che aiuti la persona a definire le proprie caratteristiche e le proprie capacità; tutta l’assistenza necessaria a mettere in atto nel modo giusto le procedure e le modalità da seguire nella ricerca di un’occupazione.

I nostri servizi per te:
• informazioni sui tuoi diritti
• informazioni sulle tipologie contrattuali
• consultazione banche dati
• consultazione opportunità di lavoro provincia di Piacenza/Lodi/Cremona/ Milano
• concorsi pubblici
• preparazione curriculum vitae
• preparazione lettera di presentazione
• preparazione ai colloqui di selezione
• consultazione opportunità formative
• analisi dei bisogni formativi
• consulenza e percorsi di orientamento

Per appuntamenti telefonare o inviare una email.

 

06 aprile 2017
Garanzia Giovani: "1,5 MLD di investimento ma pochi risultati" 
06 aprile 2017
Lunedì 20 febbraio è stato il giorno dello sciopero dei tirocinanti.
L’iniziativa ha avuto riscontro anche in Italia, dove il livello di disoccupazione giovanile arriva al 35,9% secondo le ultime inchieste. I tirocini non retribuiti (o compensati in ritardo) e basati su quello che spesso si rivela uno sfruttamento dei giovani ragazzi, di certo non sono la soluzione ideale al problema.

“A fronte di 1,5 miliardi di euro investiti per Garanzia Giovani è evidente il fallimento della misura e risultano sempre più necessarie politiche di sviluppo, investimenti, interventi strutturali e strategici. Un vero e proprio Piano straordinario per l’occupazione giovanile e femminile, che affronti il carattere strutturale e di lungo periodo della crisi“.


La Cgil chiede l’inizio del dibattito anche a livello nazionale, con la richiesta per il Parlamento di approvare la “Carta dei diritti universali del lavoro“, spalleggiata dai due referendum per l’abrogazione dei voucher e il ripristino della responsabilità solidale negli appalti.
Videogallery
Photogallery
Agenda
Link
Comunicati stampa