Ricerca semplice documenti
04 febbraio 2018
In vista di un lunedì di mobilitazione. Enti locali e Sanità:  lavoratori e  lavoratrici piacentini a Roma e Bologna per il contratto
04 febbraio 2018
Cgil pc
La decisione è nelle mani dei lavoratori, che nel bel mezzo del giro di consultazioni di Fp Cgil, Cisl Fp, e Uil Fpl hanno imbastito in tutti i luoghi di lavoro, e che in questi giorni sta interessando le lavoratrici e i lavoratori delle Funzioni Centrali (nuovo comparto che assembla ex ministeri, agenzie fiscali e enti pubblici non economici) anche a Piacenza con risultati che, anticipano i sindacati, vedono la stragrande maggioranza favorevole all’ipotesi di accordo di rinnovo del Contratto nazionale di lavoro. In questo contesto di partecipazione, i sindacati si mobilitano per favorire la chiusura die tavoli di trattativa per il rinnovo dei contratti su sanità ed enti locali. Delegazioni piacentine a Bologna e Roma, quindi, domani, lunedì 5 febbraio per il rinnovo dei contratti. Parlano di “stallo ingiustificato del confronto sul rinnovo del contratto delle Funzioni Locali e della Sanità”, per questo a Roma, presso la sede del ministero della Pubblica Amministrazione, e a Bologna, sotto la sede della Giunta Regionale, a partire dalle 14.30, sono previste mobilitazioni che parleranno anche piacentino. 
 
 
Al Presidente Bonaccini, al quale i segretari regionali delle categorie di CGIL CISL e UIL del pubblico impiego hanno già inviato una richiesta di incontro, verrà chiesto di condividere la necessità di provvedere al rinnovo dei CCNL in tempi celeri e di sollecitare di conseguenza i comitati di settore ed il Governo a procedere in tal senso nell'interesse dei lavoratori ma anche dei cittadini.
Per le Organizzazioni Sindacali risulta assolutamente incomprensibile che non si proceda con la dovuta rapidità al rinnovo dei contratti di lavoratori che per 9 anni hanno subito le conseguenze del blocco stabilito per legge, nonostante l'acquisita disponibilità delle autonomie locali che hanno già predisposto l’atto integrativo con la quantificazione delle risorse per ciò che attiene le Funzioni locali, e quella del comparto Sanità a trovare soluzioni normative ed economiche compatibili con l’accordo del 30 novembre 2016 per quanto riguarda la Sanità.
Dopo la firma della pre intesa sul CCNL delle Funzioni Centrali, sul quale anche in Emilia-Romagna sono in corso le consultazioni, la legittima aspettativa dei lavoratori degli altri comparti, pubblici e privati, interessati dai rinnovi è che il confronto entri nel vivo e ci si avvii rapidamente alla fase conclusiva senza tergiversare ulteriormente.
 
Videogallery
Photogallery
Agenda
Link
Comunicati stampa