Ricerca semplice documenti
27 novembre 2017
Amazon, salta l'incontro previsto. I sindacati: "Entro 6 dicembre si riprenda il confronto". Molinari (Filcams): Scelta controproducente
27 novembre 2017
a
Piacenza – 27 novembre 2017

 
Comunicato stampa
Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltucs-Uil – Ugl Terziario
Amazon, 'ultimatum' dei sindacati:
“Rinvio incontro previsto oggi è irresponsabile e pericoloso. Entro 6 dicembre si riprenda il confronto. Pronti a sospendere stato di agitazione se la trattativa riprende”


PIACENZA – Le Organizzazioni Sindacali unitamente alle RSA, a seguito del rinvio deciso da parte di Amazon che riteniamo irresponsabile, pericoloso, e teso ad elevare il livello dello scontro, chiedono un incontro urgente da svolgersi perentoriamente entro il sei dicembre al fine di riprendere un confronto proficuo e costruttivo nell'interesse reciproco sui temi inerenti le istanze più volte sollevate dai lavoratori.
In assenza di un riscontro da parte dell'azienda, sui temi da noi descritti, non ci sarà ulteriore spazio per una mediazione e sarà chiara la responsabilità di tutto quello che potrà accadere.
In caso di riapertura della trattativa le OO.SS sono disponibili a sospendere lo stato di agitazione dichiarato.
Anticipiamo fin da ora che nelle assemblee già indette in data 11/12/2017 assumeremo con i lavoratori le decisioni che il caso richiederà.


###########
 

Amazon, con una mail, ha annullato l’incontro programmato per oggi con i sindacati. Fiorenzo Molinari (Filcams Cgil Piacenza): 
“Riaprite il dialogo: in Italia vige la democrazia rappresentativa. Chiudere canale comunicazione con lavoratori è scelta controproducente”

####

PIACENZA – ““Facciamo notare ai vertici della società di Jeff Bezos che in Italia abbiamo risolto la questione sulla democrazia rappresentativa a metà del secolo scorso. Quindi invitiamo caldamente Amazon a riaprire il tavolo di trattativa perché chiudere ogni canale di dialogo tra azienda e lavoratori è un atteggiamento totalmente controproducente in questa fase”.

Fiorenzo Molinari, segretario Filcams Cgil di Piacenza, risponde rivolgendo una sorta di “appello” ad Amazon per tornare sui propri passi, dopo la disdetta dell'incontro già previsto per oggi, lunedì 27 novembre, a Piacenza, con i sindacati confederali.

 

L’Azienda - prosegue Molinari - ha perso un’occasione di dimostrare la bontà delle sue ragioni. Forse perché quello che sosteniamo è corretto: la legittima attenzione verso il cliente non può trasformarsi in così poca attenzione verso chi permette loro do fare utili stratosferici. Dopo il sacrificio dei lavoratori, che non amano di certo fare sciopero, la nota inviata in mattinata in cui Amazon Italia srl cassava l'incontro previsto è una inutile doccia fredda che rischia solamente di alzare tensione. Oggi – conclude Molinari - ci incontreremo per valutare il proseguo della vertenza”.

 
Videogallery
Photogallery
Agenda
Link
Comunicati stampa