Ricerca semplice documenti
11 febbraio 2011
1891 - 2011: Centoventi anni della Cgil di Piacenza. Presentate le iniziative del 120esimo della fondazione. "La Camera del Lavoro si apre alla città"
11 febbraio 2011
Il logo ufficiale per i 120 anni della fondazione
Un momento della conferenza Stampa
“La prima Camera del Lavoro sorta sotto i cieli d’Italia”. Così le cronache dell’epoca, il 23 marzo 1891, a Piacenza celebrarono la nascita di quella che oggi, a distanza di 120 anni, è la Camera del Lavoro territoriale di Piacenza.
Per valorizzare la storia e investire sul futuro, la Cgil di Piacenza ha imbastito una serie di eventi che caratterizzeranno tutto il 2011. Il calendario degli eventi e il logo “Cgil Piacenza, 120 anni insieme” è stato presentato in Camera del Lavoro dal segretario generale Paolo Lanna, dal segretario organizzativo Paolo Chiappa, dalle curatrici degli eventi Arianna Groppi e Augusta Grecchi di AG Studio e da Alessandro Fornasari, presidente Arci Piacenza. L’occasione è stata propizia per presentare alla cittadinanza il logo “120 insieme – Cgil Piacenza”, realizzato dalla designer piacentina Laura Badiini.



23 marzo 1891 – 23 marzo 2011

Il “cuore” delle celebrazioni sarà ovviamente il 23 marzo, giorno esatto della fondazione, al Salone degli Scenografi del Teatro Municipale di Piacenza.
L’evento, curato da Arci, oltre ad annoverare la partecipazione della segretaria generale Cgil Susanna Camusso e le più alte autorità della città, sarà incentrato su uno spettacolo teatral-musicale di Lella Costa. La famosissima attrice, insieme ad un quintetto d’archi condotto dal maestro Luca Garlaschelli, narrerà la fondazione della Camera del Lavoro di Piacenza sulla base di un testo di Allegra Spernanzoni redatto appositamente per l’occasione dei 120 anni della Cgil di Piacenza.

Ma se il 23 marzo è il “cuore” delle celebrazioni, non mancheranno eventi collaterali che abbracceranno tutto l’anno solare, eventi all’insegna della partecipazione e dell’apertura della Cgil verso i lavoratori ed i cittadini.

ARTE AL LAVORO, in collaborazione con il GAP (Giovani Artisti Piacentini), Comune di Piacenza, Agenzia Quartiere Roma, Studio AG

E’ stato diffuso il Bando di concorso di “Arte al Lavoro”, un percorso riservato agli iscritti al Gap, l’archivio degli artisti piacentini che verrà coinvolto nella realizzazione di 10 opere d’arte che verranno donate alle Cgil: “I giovani artisti – spiegano gli organizzatori - saranno invitati a realizzare un’opera liberamente ispirata al lavoro come mobilità, come spostamento, come impegno collettivo, come mutamento, come gestualità, come precarietà, individuata attorno alla figura centrale del lavoratore. Il concorso offre incontri di approfondimento presso la Camera del Lavoro di Piacenza con professionisti del mondo dell’arte finalizzati alla realizzazione dell’opera ( sound designer, video maker, scultori e artisti visivi…); incontri di approfondimento con rappresentati delle varie categorie della CGIL per un avvicinamento alle tematiche del mondo del lavoro; la copertura delle spese di produzione dell’opera con un contributo massimo di 150 euro ad artista; l’utilizzo gratuito delle micro gallerie-atelier del progetto M.U.S.A. Dell’Agenzia Quartiere Roma per la realizzazione delle opere per un periodo di 2 mesi (aprile - maggio 2010) e offre l’assegnazione di un premio all’opera prima classificata giudicata da una giuria tecnica di esperti
Al termine del percorso verrà allestita una mostra collettiva delle 10 opere selezionate all’interno della sede centrale della Camera del Lavoro di Piacenza, le opere verranno donate alla Cgil e comporranno una mostra che toccherà non solo la sede di via XXIV Maggio ma anche le varie sedi provinciali della CGIL.

FOTO AL LAVORO – in collaborazione con Cravedi Produzione Immagini

E’ un concorso fotografico libero e aperto a tutti i cittadini che potranno parteciparvi producendo immagini di “lavoro” e di “lavoratori”.
L’iniziativa prende spunto da un reportage fotografico realizzato dal reporter piacentino Prospero Cravedi che, per il sindacato Federbraccianti, immortalò in decine di scatti le condizioni di vita e di lavoro dei lavoratori piacentini impegnati nei campi della bassa pianura Padana sul finire degli anni Sessanta. Oggi il concetto di quella esperienza che fece avvicinare l’opinione pubblica alle condizioni di lavoro nei campi viene ripreso e “attualizzato” da Foto al Lavoro. A partire dal 28 febbraio, infatti, sul portale della Camera del lavoro www.cgilpiacenza.it, sarà possibile caricare e inviare fotografie per partecipare al concorso che darà la possibilità di esporre le opere su pannelli fotografici all’interno di una mostra che riproporrà anche le immagini del celebre fotoreporter.
Chi deciderà le foto vincitrici? Gli stessi utenti del sito, i cittadini: una giuria popolare diffusa che potrà votare le immagini più significative del lavoro oggi. Per partecipare al concorso sarà sufficiente iscriversi e mandare immagini inerenti al progetto direttamente dal sito www.cgilpiacenza.it
“Vogliamo riportare al centro dell’immaginario collettivo l’atto in sé del lavoro – dicono dalla Cgil – l’obiettivo è quello di far “vedere” un lavoro spesso nascosto in modo da riconsegnare la virtù a questa sfera concreta della vita quotidiana troppo bistrattata da una sottocultura furbesca, in cui sembra emergere il concetto che chi lavora, manualmente o meno, sia da considerarsi meno importante di chi invece sceglie scorciatoie facili per andare avanti, a discapito di tutto e tutti”.
La mostra che ne risulterà sarà quindi un interessante parallelo tra il modo di leggere il lavoro nel 1960 e quello del 2011.

VOLTI AL LAVORO in collaborazione con ISREC

Il terzo progetto artistico realizzato per le celebrazioni sarà un video. Volti al lavoro è infatti il titolo di un un racconto per immagini della storia recente della Camera del lavoro di Piacenza realizzato attraverso una campionatura digitale del materiale di archivio conservato presso l’ISREC (Istituto Storico della Resistenza di Piacenza). Partendo dai numerosi scatti fotografici che testimoniano gli anni di lotta sindacale della CGIL, il video maker Daniele Signaroldi realizzerà un video in cui attraverso un montaggio creativo saranno mostrate ai piacentini le lotte sindacali che hanno segnato la storia della CGIL e di Piacenza. Il Video sarà presentato in anteprima durante l’evento del 23 marzo.


"T" - SGUARDO AI CONFINI DELL’IDENTITA’ DI GENERE

Mostra fotografica “T”, sguardo sui confini dell’identità di genere, prodotta dalla Cgil Emilia Romagna e dalla Cgil di Ravenna

Videogallery
Photogallery
Agenda
Link
Comunicati stampa