Ricerca semplice documenti
02 maggio 2018
Sicurezza, sciopera la vigilanza privata. Pascai (Filcams Cgil): "Senza contratto non c'è sicurezza"_le motivazioni dello sciopero del 4 maggio a Piacenza
02 maggio 2018
Marco Pascai, Filcams Cgil Piacenza FOTO MATTIA MOTTA

Sicurezza, sciopera la vigilanza privata. 

Pascai (Filcams Cgil): “Senza contratto, 
non c'è sicurezza”
Da Piacenza pullman per Roma. 
Le motivazioni della protesta del 4 maggio

 

2 maggio 2018 – Ufficio Stampa Cgil Piacenza

 

NOTA STAMPA

 

Senza contratto, non c'è sicurezza”. Il 4 maggio le lavoratrici e i lavoratori della sicurezza privata protestano in tutta Italia, e si prefigura una massiccia partecipazione alla protesta anche a Piacenza, dove lavorano oltre 400 guardie particolari giurate (Gpg) e quasi altrettanti addetti ai “servizi fiduciari” non armati.

 

“Scioperiamo per rivendicare il diritto al rinnovo del contratto e per condizioni normative e salariali dignitose. Le esigenze di sicurezza sono in aumento, il comparto è tutto sommato in salute; in aumento sono i servizi di pubblica utilità che anche nella nostra città svolge la vigilanza privata e malgrado questo la risposta della parte datoriale è una gara al ribasso sul costo del lavoro, poche certezze sulla continuità occupazionale e la richiesta di introduzione di forme di precariato insopportabili” spiega i motivi dello sciopero Marco Pascai, della segretaria provinciale Filcams Cgil Piacenza che segue il comparto in sciopero il 4 maggio.

 

E' un settore, quello della sicurezza privata, che non può essere considerato un normale “appalto commerciale”. Le operatrici e gli operatori svolgono funzioni di pubblica utilità e servizi al cittadino: in questi anni il raggio d'azione della vigilanza privata è aumentato, complici anche servizi appaltati direttamente dallo Stato, ed è migliorato il livello qualitativo degli operatori. La vigilanza privata - è il ragionamento di Pascai – deve essere sullo stesso piano retributivo dei pubblici ufficiali. Occorrono certezze salariali, la garanzia di continuità occupazionali nei casi – e sono parecchi – di cessioni o affitto di ramo di azienda nel comparto della vigilanza privata. Sono i primi ad arrivare nei momenti critici, si tratti di sventare un furto o su un soccorso. La sicurezza - conclude Pascai – si garantisce solo se gli addetti alla vigilanza e della sicurezza privata possono lavorare in condizioni dignitose e consone al rischio che devono prevenire”.

 

E' previsto in partenza dal parcheggio dello Stadio Garilli di Piacenza all'1,30 del 4 maggio un pullman organizzato da Filcams Cgil e Uiltucs (sarà presente anche il segretario provinciale Uiltucs, Vincenzo Guerriero) diretto a Roma, dove le vigilanza privata ha organizzato una manifestazione che richiamerà guardie giurate da tutte le aprti d'Italia. E folta si preannuncia la delegazione piacentina.

 

Videogallery
Photogallery
Agenda
Link
Comunicati stampa